Il primo Premio Tranquilli a Leyla Vesnic Iniziativa dell’Ires Fvg in memoria del fondatore

Un premio del valore di 500 euro e dal grande significato simbolico, in memoria di Domenico Tranquilli, fondatore dell’Ires Fvg, Istituto diretto con varie cariche fino al 2003. La consegna è avvenuta venerdì 25 giugno nel corso di una sentita cerimonia, alla presenza della moglie di Tranquilli, Cristina Barazzutti.

Il riconoscimento è andato alla tesi di laurea specialistica in “Economia dei settori produttivi e dei mercati internazionali” di Leyla Vesnic, dal titolo “I rifiuti da problema a risorsa: la simbiosi industriale come soluzione. Un approfondimento nel settore agroalimentare del Friuli Venezia Giulia”, discussa all’Università di Trieste, che è risultata di particolare interesse per l'inquadramento di carattere metodologico e per la sua possibile applicazione ad un settore di notevole importanza nell’economia regionale: l’agroalimentare.

«Attraverso il premio ci proponiamo di continuare a tramandare i valori e il metodo che hanno caratterizzato il lavoro di Domenico Tranquilli - spiega Maurizio Canciani, presidente dell’Ires Fvg - assegnando ogni anno un riconoscimento a lavori di approfondimento e ricerca sui temi dell’economia, dello sviluppo della montagna e del mercato del lavoro della regione, con particolare attenzione a quelli che prevedono uno studio o una applicazione diretta sul campo. Tranquilli - prosegue Canciani - è sempre stato attento a valorizzare le progettualità dal basso come volano per lo sviluppo locale, come pure a proporre una visione della ricerca socio-economica non come semplice raccolta di dati ma come stimolo per una proposta di interventi concreti: elementi quanto mai attuali in questo periodo di faticosa ripresa dalla crisi anche economica innescata dalla pandemia».

La premiazione della prima edizione è stata anche l’occasione per annunciare la pubblicazione del Bando 2021 rivolto a chi ha conseguito una laurea (triennale, magistrale o a ciclo unico) o una specializzazione o il dottorato di ricerca in un’università italiana tra il 1° gennaio 2020 e il 31 dicembre 2021, e discusso una tesi sui temi socio-economici e dello sviluppo locale e territoriale regionale. «Fra le novità - precisa il Responsabile scientifico del premio, Enzo Forner – la possibilità di candidare alla selezione lavori realizzati non solo in lingua italiana, ma anche in inglese, favorendo così la massima partecipazione».

Le tesi di laurea presentate verranno selezionate da una commissione nominata dal Consiglio di amministrazione dell’Ires Fvg e formata da esperti, che potrà anche assegnare una menzione onorevole ai lavori ritenuti particolarmente meritevoli.

La domanda di partecipazione dovrà pervenire all’Ires Fvg via e-mail (premiotranquilli@iresfvg.org) entro il 7 gennaio 2022. Informazioni sui requisiti, criteri di selezione e documentazione richiesta per la partecipazione sono consultabili e scaricabili dal sito dell’Ires Fvg www.iresfvg.org/premio-tranquilli-2021.