Illegittima la norma Fvg che legava la residenza del lavoratore per contributi per assunzioni e stabilizzazioni

“Si esprime grande soddisfazione per quanto contenuto nella sentenza della Corte Costituzionale depositata oggi, con la quale è stata dichiarata l’illegittimità costituzionale dell’art. 77, comma 3-quater.1 della legge della Regione autonoma Friuli-Venezia Giulia 9 agosto 2005, n. 18 (Norme regionali per l’occupazione, la tutela e la qualità del lavoro), introdotto dall’art. 73 della legge regionale 14 maggio 2021, n. 6. Questa prevedeva che i contributi per assunzioni e stabilizzazioni potessero essere modulati sugli anni di residenza del lavoratore o della lavoratrice. La Corte ha smontato, anzi demolito, le improbabili motivazioni prodotte dalla Giunta Fedriga, ha riconosciuto come
qualsiasi modulazione sulla durata della residenza in tema di incentivi alle assunzioni o alle stabilizzazioni non abbia nulla a che fare con la residenza ed è pertanto una discriminazione iniqua. Come Open Sinistra FVG esprimiamo grande soddisfazione perché, proprio sulla base di questi ragionamenti, abbiamo sempre avversato queste
norme xenofobe della maggioranza Fedriga. Questa sentenza è una vera boccata di ossigeno per chi, come noi, ritiene che le disparità siano uno delle più gravi emergenze
contemporanee e vadano combattute." Così si è espresso il consigliere regionale Furio Honsell.