Imprese: Shaurli (Pd), sforzo decisivo per transizione digitale

“La transizione digitale richiede uno sforzo decisivo per agganciare la Regione ai territori più avanzati e innovativi in termini di servizi e supporto alle imprese. Abbiamo l’obiettivo di una pubblica amministrazione efficiente e dello sviluppo di una cultura d’impresa che colga le nuove opportunità, facendo leva sulle competenze di tanti nostri giovani”. E’ uno dei concetti trasmessi ieri sera a Udine nel corso di un incontro tra il presidente Confapi Fvg Massimo Paniccia, il consiglio direttivo dell’associazione e una delegazione composta dal segretario regionale Pd Fvg Cristiano Shaurli,dal dal vicesegretario Paolo Coppola, entrambi candidati al Parlamento, assieme al responsabile economico del partito Renzo Liva e al sen. Lodovico Sonego. “L’occasione è stata utile per confrontarsi – riferisce il segretario dem - sulle emergenze che investono le nostre imprese, a partire dal caro energia e della carenza di manodopera. In particolare gli interventi per la ripresa economica erano alla base del patto che ha fatto nascere il governo Draghi e ora più che mai devono essere immediati per famiglie ed imprese: raddoppio e allargamento del credito di imposta e un immediato tetto al prezzo del gas”. I rappresentanti del Pd hanno rimarcato che “dopo le infrastrutture materiali avviate con lungimiranza dalla giunta Illy e poi rallentate dal centrodestra, ora il governo della Regione è anche privo di una visone sui temi del digitale, nonostante assestamenti regionali da oltre un miliardo di euro”.