In arrivo oggi a Trieste la portaerei statunitense Truman. Ripartirà mercoledì

E' annunciata come "sosta tecnica operativa" quella della portaerei statunitense Truman in arrico oggi a Trieste per poi risalpare mercoledì, quando riprenderà il largo con rotta verso il Mediterraneo orientale. La "sosta tecnica operativa" sarebbe di routine dopo un periodo di due mesi di esercitazioni nel Basso Adriatico e nello Jonio. La sua presenza in Adriatico e nel golfo e poi nel Mediterraneo orientale rientra nella logica strategica  di controllo e deterrenza allestito in accordo con Nato e  Europa in considerazione del conflitto russo-ucraino. La Truman  è una portaerei  multiuso a propulsione nucleare, fa parte della classe Nimitz . È la quinta e ultima portaerei della sottoclasse Theodore Roosevelt ed è una delle 11 portaerei giganti della Marina degli Stati Uniti. In origine, la nave fu battezzata USS United States , ma all'inizio della sua costruzione fu ribattezzata Harry S. Truman , in omaggio al 33 ° Presidente degli Stati Uniti , Harry S. Truman . Non molti sanno che la nave ha il suo quotidiano, il Give 'em Hell Herald e un suo canale settimanale di notizie, Synergy. La Truman fa parte del gruppo d'attacco Carrier Strike Group 8. E' l'unità che guida una flotta composta di altre 6 navi e 9 squadroni di velivoli. La portaerei può ospitare fino a 6.000 uomini e può imbarcare fino a una novantina di velivoli. In questo periodo ospita circa 60 aerei e 5 elicotteri. Secondo i protocolli Nato, la Marina Militare italiana sarà impegnata con alcune unità di supporto alla Truman. Nei giorni della permanenza dell'unità statunitense a Trieste è previsto un tavolo tecnico in Prefettura al quale parteciperanno esponenti del Comando militare del Nord Italia, addetti della Capitaneria di Porto e altre rappresentanze dello scalo.