Kiev: Sant’Egidio apre un nuovo spazio per la distribuzione di aiuti umanitari

Mentre sono in corso i lavori per riparare la sede dei Giovani per la Pace di Kiev, colpita da un missile il 16 marzo, nei giorni scorsi la Comunità di Sant’Egidio ha aperto nel quartiere di Troeshina una nuova sede in cui, oltre a ospitare le attività già in atto a favore dei poveri del quartiere, sarà attivo un centro di distribuzione di alimenti e aiuti di prima necessità, rivolto ai profughi presenti a Kiev, ma anche ad anziani e famiglie impoverite dalla guerra. Nel grande e popoloso quartiere di Troeshina, nella periferia est di Kiev, la Comunità di Sant'Egidio è presente dal 1991. Durante questi mesi di guerra, anche nelle settimane dell'assedio e dei bombardamenti sulla città, i membri di Sant'Egidio hanno continuato il loro servizio in strada per dare da mangiare ai più poveri, ai senza dimora e agli anziani.