Kyenge a Udine visita la nuova biblioteca dell’Africa e parla del Festival Vicino/lontano: affossarlo va oltre la miopia culturale

Cécile Kyenge, europarlamentare  uscente ed ex ministro per l'integrazione  in corsa per le  elezioni europee del 26 Maggio per la circoscrizione Nord Est (Emilia
Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige),  ha visitato a Udine la nuova Biblioteca dell’Africa in via Battistig 48 e ha incontrato i responsabili di Time For Africa che la gestiscono.  Ma quello non è stato l'unico incontro della Kyenge nel capoluogo friulano:  "Ho incontrato  a Udine gli organizzatori dell'importante Festival  culturale Vicino/lontano, dedicato al grande giornalista e scrittore  Tiziano Terzani, ai quali avevo già manifestato la mia solidarietà a  fine marzo, quando la giunta leghista che guida il Comune di Udine ha affossato il festival perché considerato 'Roba da comunisti', tagliandogli i contributi".  " Avevo scritto al Comitato organizzatore - ha continuato Kyenge - e li  ho voluti incontrare per iniziare a trasformare il dialogo che abbiamo  avuto in gesti concreti di supporto al Festival. Il Festival  "Vicino/Lontano" trasmette e racconta la bellezza del dialogo e della  conoscenza, con approfondimenti e testimonianze di enorme importanza:  indebolire quella manifestazione significa impoverire prima di tutto i valori di pace, coesione e rispetto del prossimo. Dire che la pace, la coesione sociale e il rispetto del prossimo sono 'roba da comunisti' è  qualcosa che va ben oltre la miopia culturale: è una distorsione pericolosa, alla quale dobbiamo dire un forte 'No'!".