Metropolitana di Parigi, alla friulana ICOP nuovo appalto da 27 milioni

Nuovo appalto da 27 milioni alla ICOP per la metropolitana di Parigi. La Societe du Grand Paris (SGP) ha annunciato l’attribuzione del terzo lotto per i lavori di costruzione della nuova Linea 18 al raggruppamento d’imprese composto da Spie Batignolles Genie Civil, Ferrovial Construccion e Spie Batignolles Valerian, di cui la società friulana è il subcontractor nominato.  L’appalto, di un importo pari a 438 milioni di euro più iva, comprende la realizzazione di 6,7 km di tunnel e la costruzione delle stazioni Saint-Quentin Est, Satory e Versailles Chantiers, nonché otto pozzi di servizio. I lavori preparatori inizieranno alla fine dell’estate prossima, seguiti dai lavori di costruzione a inizio anno nuovo.  La ICOP è stata nominata subcontractor per la cordata e realizzerà il 50% di tutte le opere di fondazioni che ammontano complessivamente 54 milioni di euro.
La società di Basiliano ha accompagnato il raggruppamento vincitore dell’appalto durante tutta la procedura di gara, contribuendo a questo successo con la propria proposta tecnico-economica per i lavori di fondazione speciale. Il lotto infatti prevede un importante impegno per la realizzazione di diaframmi con benna e idrofresa fino a 70m di profondità e 1500 mm di spessore, iniezioni, jet-grouting, congelamento, pali, chiodature e dreni.
Dopo le realizzazioni sulla Linea 14, Linea 15 e Linea 16, ICOP avrà quindi modo di intervenire nei prossimi anni anche sulla Linea 18, proseguendo in questo modo il proprio impegno sul progetto Grand Paris Express, il più ambizioso piano di sviluppo nella mobilità urbana in Europa, iniziato fin dal 2014.   Il piano della Grand Paris consiste in un ripensamento fondamentale e una riprogettazione della rete di trasporto pubblico su scala dell'area metropolitana, con lo scopo di dotarla di soluzioni multimodali, di servizi di trasporto più integrati, sostenendo così un modello di sviluppo policentrico. Complessivamente prevede la realizzazione di 4 linee supplementari, 200 km di nuove linee ferroviarie, 68 nuove stazioni interconnesse.   La Grand Paris Express prevede un percorso ad anello intorno a Parigi (Linea 15) e di linee che collegano quartieri in via di sviluppo (linee 16, 17 e 18). Le quattro nuove linee circondano la capitale e forniscono collegamenti con i 3 aeroporti di Parigi, i distretti commerciali e i cluster di ricerca. Il trasporto sarà completamente automatico e al 90% sotterraneo, servirà 165.000 aziende e trasporterà ogni giorno 2 milioni di pendolari con un treno ogni 2-3 minuti.  Piero Petrucco, amministratore delegato della società friulana commenta: “Come impresa abbiamo scelto di lavorare in mercati maturi e sofisticati, dove l’avanguardia tecnica è un valore aggiunto riconosciuto e valorizzato e il sistema istituzionale offre garanzie legali importanti. Per noi la Francia è un mercato molto interessante, siamo stabilmente presenti con una filiale a Parigi dal 2013, diretta sin dall’apertura dall’ingegnere Andrea Rigazio. Siamo molto soddisfatti di poter consolidare la nostra presenza e orgogliosi di avere una nostra parte in un progetto importante come quello della Grand Paris”.

Nelle foto allegate al comunicato: il progetto di sviluppo della Grand Paris Express, il dettaglio della nuova Linea 18 e i cantieri della ICOP a Parigi