Migranti: Pd Fvg, a Udine presenze aumentate in un anno

“Oggi Fontanini dichiara che i richiedenti asilo a marzo 2019 erano 600 di cui 286 ospitati presso la caserma Cavarzerani. Stupisce il fatto che il sindaco non sia a conoscenza del fatto che le presenze in quella struttura siano in realtà molte di più, essendo ben 428 i richiedenti asilo là ospitati al 13 maggio scorso, dato che di recente vi sono stati trasferiti circa 250 migranti provenienti da case e alberghi in cui erano alloggiati prima”. Lo afferma Monica Paviotti, della segreteria regionale Pd Fvg, replicando al sindaco di Udine Pietro Fontanini in merito al numero dei migranti ospitati nel capoluogo friulano.

“Il 14 maggio 2018 – spiega Paviotti - al momento dell'insediamento dell'amministrazione di centrodestra, i richiedenti asilo a Udine erano circa 550, di cui circa 250 alla Cavarzerani. Nonostante i proclami di Fontanini di essere in grado di ridurre le presenze in città e nonostante il tanto sbandierato Decreto Sicurezza che avrebbe dovuto garantire i rimpatri, le presenze a Udine non solo non sono state ridotte ma sono addirittura maggiori rispetto a un anno fa e sono inoltre aumentate di molto le persone presenti nella Cavarzerani”.

Per l'esponente dem “il Dl Sicurezza e le politiche regionali in materia di immigrazione hanno lo scopo di creare un’accoglienza di bassissimo profilo, ammassando le persone nei grandi centri governativi ed eliminando l’accoglienza diffusa, i progetti di inclusione e i servizi di integrazione. Il risultato è il parcheggio di persone per mesi e mesi in grandi strutture a far niente. Anzi tanto meglio se non fanno niente, perché così i sostenitori di queste politiche potranno accusarli di oziare”.

“Fontanini è d'accordo a fare della Cavarzerani un centro regionale in cui ammassare tutti i richiedenti asilo della provincia udinese ma – aggiunge Paviotti - se vuole portare davvero il numero a 350, vada a chiedere che i comuni della provincia si facciano carico di una quota: scoprirà che si chiama accoglienza diffusa”.

Potrebbero interessarti anche...