Migranti alla Cavarzerani: Shaurli, Lega con molto pelo sullo stomaco

"La ridicola difesa di Bordin dimostra solo quanto gli esponenti della Lega non riescano a sentirci in fatto di diritti umani. Un cinismo ancora più esibito in questa circostanza, che vede coinvolte donne e bambini, che per il capogruppo del Carroccio devono arrangiarsi da soli o essere affidati al buon cuore della carità privata. Non della Caritas, perché quella Salvini ha già detto che è una mangiatoia". Lo afferma il segretario regionale del Pd Fvg Cristiano Shaurli, replicando al capogruppo della Lega in Consiglio regionale Mauro Bordin, in merito al trasferimento alla Caserma Cavarzerani di Udine di un gruppo di famiglie di migranti.Per Shaurli "occorre gran pelo sullo stomaco per restare indifferenti di fronte alla sorte di donne e bambini, che hanno il torto di non essere italiani e quindi peggio per loro. Il buon senso del buon padre di famiglia non è menefreghismo verso gli altri, ma responsabilità e solidarietà. Questo non è buonismo, è essere umani: ci provi anche Bordin", conclude il segretario dem.