Ospedale di Udine: grave carenza di personale in ortopedia e traumatologia, Simona Liguori porta il caso in Consiglio regionale

La grave situazione di carenza di personale dei reparti di Ortopedia e Traumatologia dell’Ospedale di Udine, segnalata al sindacato tramite una mail riportata dalla stampa locale sarà oggetto di una interrogazione urgente a firma della Consigliera Simona Liguori dei Cittadini e sarà discussa in aula mercoledì prossimo. «Abbiamo appreso con grande preoccupazione la notizia - commenta Liguori e per questo ho deciso di portare immediatamente, in una prossima seduta del Consiglio regionale, questa questione che è molto grave e per la quale c’è necessità di dare immediate risposte ai cittadini. E’ impensabile che i bambini debbano essere dirottati al Burlo e le lesioni alla mano all’ospedale di Pordenone. Chiediamo che venga riferito in aula al più presto portando a conoscenza il Consiglio regionale circa le strategie che si vogliono mettere in atto per evitare disservizi agli ammalati». A preoccupare ancora di più è il rischio, come riporta la stampa, che dal 20 giugno possa chiudere, oltre alle sale operatorie pomeridiane, anche il pronto soccorso ortopedico e dimezzare il numero di pazienti in ambulatorio. «Servono nuove assunzioni o trasferimenti - aggiunge Liguori - per scongiurare che una situazione già critica come quella segnalata degeneri ulteriormente. Fa specie constatare che queste criticità erano state anticipate da una lettera che risale ormai a circa tre anni fa, ora facciamo i conti con una situazione di emergenza che si sarebbe potuta evitare».