Pd Fvg, Giunta Fedriga contro economia e lavoro. Incentivi alle aziende che assumono lavoratori “locali”

"Norme anti-impresa, dirigiste, negative per l'economia e per i lavoratori, frutto dell'accordo tra una Lega che si grillizza e di un gruppo 5Stelle che si attacca al Carroccio. Tutto questo non sorprende: i Talebani fra loro si piacciono". È il commento del responsabile Economia del Pd Fvg, Renzo Liva, allo norma, contenuta nella legge Omnibus approvata ieri dal Consiglio regionale Fvg, che riserva incentivi alle aziende che assumono lavoratori penalizzati dalla crisi e residenti continuativamente in regione da 5 anni.
Per l'esponente dem "in nome di un'ideologia da piccolissima patria, la Giunta penalizza le aziende che hanno bisogno di professionalità specifiche e non le trovano tra i lavoratori residenti da almeno 5 anni in Fvg. Così non si aiuta la creazione di nuovo lavoro, lo si ostacola. La Regione, da oggi non aiuta ad assumere nuovo personale, penalizzando le imprese che hanno avuto difficoltà negli anni passati. E se ci sono imprese che oggi hanno fiducia e vogliono fare investimenti e chiedono sostegno alla Regione, questa lo revocherà se nei successivi tre anni, per qualunque motivo, l'azienda dovesse ridimensionare il personale. Siamo di fronte - conclude Liva - a provvedimenti che bloccano la dinamicità delle imprese e aiutano la recessione".