RockHistory Suona la Storia al Kinemax di Gorizia

Continuano i grandi appuntamenti RockHistory destinati agli studenti del Friuli Venezia Giulia. Dopo un seguitissimo avvio di questa settima edizione, al Teatro Zanon di Udine, per oltre 400 studenti del Liceo Artistico Sello, il prossimo mercoledi 13 novembre, alle 11 nella sala principale del Kimenax di Gorizia, saranno 300 gli studenti del liceo goriziano D’Annunzio ad assistere ai 100 minuti di RockHistory, la performance che unisce la Storia del secondo novecento alla musica che l’ha raccontata. I 100 minuti del rock, così è stato definito RockHistory dai media, rappresentano il tempo ideale utilizzato dal suo ideatore, il musicista e divulgatore Gabriele Medeot, per raccontare agli studenti di tutta Italia i mutamenti storici politici e culturali che si sono susseguiti dalla metà degli anni 60 del 1900 all’inizio del nuovo millennio usando la musica come lente di lettura.
RockHistory, realizzato con il contributo della Regione FVG e della Fondazione Carigo di Gorizia, prevede anche una serie di appuntamenti organizzati con il Coordinamento Regionale delle Consulte studentesche del Friuli. Quello al Kinemax sarà l’appuntamento per l’area di Gorizia.

Il giorno dopo il team partirà per Milano dove ven si terrà un incontro per 400 studenti del capoluogo lombardo a Palazzo Lombardia, sede della Regione Lombardia. Da lì, lunedì successivo partirà il tour organizzato dalla Red&Blue di Bologna, che toccherà una decina di università italiane, partendo da Milano appunto, fino a Napoli. Al rientro, da lunedì 25 saranno quasi 2000 gli studenti che nel corso della settimana parteciperanno agli incontri al Verdi di Gorizia, al Comunale di Monfalcone, al Don Bosco di Pordenone, al Revoltella di Trieste e al Biagio Marin di Grado.
Finito il ciclo nelle scuole sarà la volta degli appuntamenti serali per il pubblico.

RockHistory in sintesi:

RockHistory è una perfomance di 100 minuti durante i quali il relatore, l’esperto musicista e divulgatore Gabriele Medeot, racconta i mutamenti storici, politici e culturali che si sono susseguiti dalla metà degli anni 60 all’inizio del nuovo millennio. Il pubblico, nel corso della conferenza, assiste ad una performance durante la quale il racconto del relatore si alterna a proiezioni di video sottotitolati (sia musicali che di contesto storico ), e alla descrizione di numerose copertine di Vinili, a dimostrazione del valore artistico e didascalico delle stesse copertine selezionate. La musica è quindi utilizzata come filo conduttore di un racconto storico che passa in rassegna i più rilevanti eventi socio culturali del periodo preso in esame.

Il progetto è realizzato in collaborazione con Regione Friuli Venezia Giulia, il coordinamento regionale delle consulte studentesche della regione Friuli ed è stato già oggetto di collaborazione con il coordinamento Regionale delle consulte Lombardia, con la Consulta della provincia di Torino e con la Consulta della provincia di Lecco.

Negli ultimi tre anni sono stati realizzati oltre 360 incontri per quasi 50mila studenti delle scuole superiori del Friuli, del Veneto, della Lombardia e del Piemonte, e decine di incontri pubblici per curiosi e appassionati. Tutti sempre sold out.
RockHistory è stato evento principale per le manifestazioni internazionali “èStoria” e “Mittelteatro”, ed è stato protagonista alla Fiera Internazionale della Musica di Milano e del Salone del Libro di Torino.

Potrebbero interessarti anche...