Sabato e domenica, Palmanova presenta i nuovi itinerari a 50 guide turistiche

Gallerie di Contromina foto Comune di Palmanova

Le “Giornate delle guide turistiche”, realizzate su iniziativa dell’Amministrazione comunale in collaborazione con PromoTurismoFVG, si svolgeranno questo sabato e domenica, 5 e 6 marzo, e hanno già registrato l’iscrizione di 50 guide turistiche professioniste aderenti ad associazioni di categoria regionali o autonome. Suddivise sulle due giornate, saranno accompagnate lungo i percorsi di visita alla città Fortezza UNESCO.  Visite guidate tradizionali e passeggiate tematiche, percorsi naturalistici sui bastioni e passeggiate narrative. Così si sta preparando Palmanova alla nuova stagione turistica e le novità saranno presentate alle guide turistiche regionali nel corso di un educational a loro riservato che si terrà ad inizio marzo. “Il 2022 sarà l’anno della ripartenza del turismo, nazionale e internazionale. Questo è ciò che speriamo, crediamo e in cui investiamo. Con la bella stagione, saremo pronti ad offrire e famiglie e cicloturisti, visite guidate tematiche, culturali o naturalistiche, per fornire un’offerta turistica interessante, varia e modulare. E in preparazione a questo, stiamo presentando la città stellata a tour operator e stiamo organizzando, assieme a PromoTurismoFVG, una due giorni di educational con le guide professioniste che operano sul territorio che ha già registrato l’adesione di oltre 50 guide nei due giorni”. Così Silvia Savi, assessore comunale con delega a Cultura e turismo, assieme all'assessore alla valorizzazione dei Bastioni che ha curato la parte naturalistica, presentano le attività preparatorie che l’amministrazione palmarina sta realizzando in vista della prossima stagione turistica.

Loggia della Gran Guardia

"Quest'anno i momenti formativi in co-organizzazione consentono alle guide turistiche professioniste di tutta la regione di comprendere quali siano le novità che stiamo sviluppando a Palmanova soprattutto in termini di passeggiate tematiche sui bastioni. Confidiamo che a primavera possano rifiorire tanti eventi, in città e sulle mura. Dopo due anni di stop, ci stiamo preparando ad organizzare nuovamente la Pasquetta, festa nata come evento ecosostenibile ed espressione di un turismo lento che si sta via via rafforzando. A questa aggiungeremo un evento, a primavera inoltrata, interamente dedicato al cicloturismo". La città fortezza, che quest’anno celebra i 5 anni di ingresso nel patrimonio UNESCO avvenuto il 9 luglio 2017, propone percorsi storici e naturalistici con elementi esperienziali e formativi, in particolare approfondimenti sulla flora e la fauna, con tappa didattica alla lunetta delle api, passeggiate narrative con laboratori creativi per bambini. Il percorso di visita dedicato alle guide turistiche toccherà Porta Udine e l’acquedotto veneziano, le gallerie veneziane di rivellino e bastione Donato, il belvedere e la caserma Filzi. A seguire Porta Cividale con sosta alla scoperta del leone marciano salvato dalla furia napoleonica, una passeggiata naturalistica con spiegazione della flora e della fauna dei bastioni fino alla lunetta delle api e a quella degli Amici dei bastioni con visita alla galleria napoleonica, ancora poco conosciuta. Poi il Cimitero austro-ungarico di Porta Aquileia e Piazza Grande.