Saldi al via il 2 luglio. Confcommercio Federmoda Udine: «Un’opportunità in tempi ancora molto difficili»

Come in larga parte del resto d’Italia, anche il territorio regionale vedrà partire la stagione dei saldi sabato 2 luglio. Un appuntamento importante, che durerà fino al 30 settembre, ricorda Confcommercio Udine, e senza che ci sia il divieto di effettuare promozioni nei 30 giorni antecedenti. «Storicamente i saldi sono un momento importante per il commercio locale e nel contempo un’opportunità per i consumatori, che sono invogliati all'acquisto e hanno modo di comprare i prodotti tanto desiderati a prezzi ribassati – osserva il presidente di Confcommercio Federmoda della provincia di Udine Alessandro Tollon, fresco di nomina nella giunta nazionale di categoria –. Il contesto attuale, però, è di grande difficoltà. L’inflazione, per questioni legate al caro energia, è altissima e morde il potere d’acquisto delle famiglie determinando una sfiducia diffusa, con effetti negativi sui consumi. E dunque sta agli operatori proporre merce di qualità al giusto prezzo. Nessun dubbio che l’insegna Confcommercio Federmoda sia su questo fronte una assoluta garanzia». Dal punto di vista tecnico, Confcommercio Udine informa che le vendite di fine stagione riguardano i prodotti di carattere stagionale o di moda, suscettibili di notevole deprezzamento, qualora non vengano venduti entro un certo periodo di tempo; che la presentazione al pubblico deve esplicitamente contenere l'indicazione della natura di detta vendita, la data di inizio e la sua durata e che è obbligatorio esporre il prezzo praticato ordinariamente, lo sconto o ribasso espresso in percentuale sul prezzo normale di vendita che si intende praticare nel corso della vendita di fine stagione e il prezzo finale.