Sanità: 5% del Fondo sanitario nazionale a salute mentale. Senatrice dem Rojc a presentazione dl su rilancio Legge Basaglia

“Il cinque per cento del Fondo sanitario nazionale venga messo a disposizione della salute mentale: ci poniamo questo traguardo assieme alla verifica dell'applicazione della legge 180 con un tavolo permanente al Ministero della Sanità. In questo momento si fa fronte al 50% delle necessità". Lo ha detto oggi a Roma la senatrice Tatjana Rojc, nel corso del convegno "Un cantiere per la sanità mentale", dedicato al disegno di legge "Disposizioni in materia di tutela della salute mentale volte all’attuazione e allo sviluppo dei princìpi di cui alla legge 13 maggio 1978, n. 180", che il Pd ha presentato alla Camera e al Senato, dove prima firmataria è la capogruppo dem in Commissione Sanità Paola Boldrini, assieme alla senatrice Rojc, esponente della minoranza slovena di Trieste. “La rivoluzione basagliana – ha ricordato Rojc - è potuta partire da Trieste in una congiuntura politica di apertura, in cui la sinistra ha governato la provincia. Da allora si è cominciato ad affrontare a viso aperto la malattia mentale e la 180 è stato uno dei catalizzatori che hanno condotto a Trieste centinaia di studiosi da tutto il mondo”. “Basaglia, al di là dell'aspetto clinico, ci lascia insegnamenti che dovremmo custodire sempre, e tra questi che la politica ha il dovere di prendersi carico dei più deboli e – ha indicato Rojc - le famiglie dei malati psichici non devono essere lasciate sole”.

Potrebbero interessarti anche...