Sanità: Shaurli, fuori luogo Giunta Fedriga che si vanta “Doveroso ringraziare personale sacrificatosi nonostante problemi”

“Sono fastidiose e del tutto fuori luogo le vanterie per i risultati dalla sanità regionale della giunta Fedriga, risultati ottenuti durante la pandemia grazie agli operatori della sanità nonostante messaggi incoerenti e incapacità di chi governa. Giusto, doveroso ringraziare chi si è sacrificato per garantire servizi e continuità assistenziale ai cittadini, ma non si tenti di mettere la polvere sotto il tappeto continuando a raccontare ‘siamo i migliori’. Troppe sono le mancanze dovute a una drammatica latitanza del coordinamento regionale, all’assenza della programmazione, a un atteggiamento arrogante e incapace di ascolto verso il personale, al conflitto continuo su dati e aperture anche prima della drammatica seconda ondata che ha visto la nostra Regione fra le peggiori per contagi e vittime”. Lo afferma il segretario regionale Pd Fvg Cristiano Shaurli, in merito alla soddisfazione espressa dall’assessore alla Salute e vicepresidente della Giunta Fedriga Riccardo Riccardi, per le performance della sanità del Friuli Venezia Giulia registrate durante l’anno della pandemia.

“Siamo tutti orgogliosi se in Friuli Venezia Giulia c’è un sistema sanitario mediamente migliore ad altre Regioni italiane – precisa il segretario del Pd - ma questo non è certo merito di Fedriga, delle sue scelte o meglio non scelte, anzi oggi è a rischio una storia virtuosa in cui strutture e Amministrazioni hanno tenuto alto il livello delle prestazioni. Se la soluzione ai problemi per Fedriga si chiama solo sanità privata, se non si parla e non si investe sulla sanità territoriale, su case della salute, infermieri di comunità e medici di base, se servizi di primaria importanza nei nostri ospedali di rete non riaprono – ammonisce Shaurli - rischiamo un duro colpo all’eccellenza della sanità pubblica di cui oggi si vanta Fedriga”.

RF