Settore manifatturiero: dall’UE finanziamenti per 800 mila euro per lo sviluppo digitale in azienda

È aperto il primo invito a presentare idee progettuali nell’ambito di “AI REGIO - Regions and DIHs alliance for AI-driven digital transformation of European Manufacturing SMEs” iniziativa europea finanziata nell’ambito di Horizon 2020, il Programma della Commissione Europea per la Ricerca e l’Innovazione, e rivolta alle PMI manifatturiere per lo sviluppo di progetti dimostrativi su soluzioni legate al tema dell’intelligenza artificiale.

Grazie a COMET - il Cluster della metalmeccanica friulana - il Friuli Venezia Giulia è tra le uniche tre regioni italiane partner del progetto, insieme a Lombardia ed Emilia Romagna.

Il budget a disposizione è di 800 mila euro totali, da destinare a un massimo di 8 sperimentazioni, finanziabili in tutta Europa, di cui almeno il 50% a copertura dei costi aziendali. L’agevolazione prevede un finanziamento a fondo perduto a copertura del 70% dei costi totali ammessi per ogni proposta progettuale.

Per partecipare al bando, le aziende manifatturiere della regione dovranno sviluppare e presentare un progetto dimostrativo in collaborazione con un Digital Innovation Hub, ed eventualmente anche con un fornitore di soluzioni di IT.

Industria 5.0 con le soluzioni di Intelligenza Collaborativa che pone l’uomo al centro del processo industriale, e Manufacturing Data Spaces e Data4AI per evidenziare il valore dei dati di produzione, questi i temi tecnologici ammessi al progetto.

“COMET è anche partner attivo del macro progetto IP4FVG (www.ip4fvg.it), oltre che socio del CTN - Cluster Tecnologico Nazionale “Fabbrica Intelligente”, in quest'ottica – commenta Saverio Maisto, Direttore del Cluster della Metalmeccanica del FVG – trasferisce alle PMI del Friuli Venezia Giulia la conoscenza sul tema dell’intelligenza artificiale e le supporta attivamente nel processo di trasformazione digitale. Con questo bando, le aziende manifatturiere friulane hanno l’opportunità di sviluppare e avviare importanti progetti per l’applicazione delle tecnologie abilitanti per l’industria 5.0, imprescindibili per la crescita e lo sviluppo del nostro tessuto imprenditoriale locale. Il Friuli Venezia Giulia è costellato di realtà note a livello internazionale che oggi dispongo della reale possibilità di compiere un ulteriore balzo in avanti verso l’innovazione digitale”.

Il progetto AI REGIO, coordinato dal Politecnico di Milano, è costituito da 36 partner provenienti da tutta Europa tra i quali Germania, Francia, Spagna, Finlandia, Paesi Bassi, Portogallo, Slovenia, Serbia, Cipro e Belgio. Si tratta di un partenariato tra le realtà più avanzate a livello europeo su queste tematiche tecnologiche, che mette a disposizione delle PMI due Bandi, il secondo sarà nel 2022.

Le candidature dovranno essere presentate entro il 30 settembre 2021 tramite il portale accessibile al link www.airegio-project.eu/open-call-1