Stadio per l’udinese a Pasian di Prato: No dai consiglieri comunali dei gruppi Pasian Di Prato Democratica e GPMA-Giovani

"L'idea del nuovo stadio dell'Udinese a Pasian di Prato non ci convince affatto". Si apre così la nota congiunta  dei gruppi consiliari PD Democratica e Gpma di Pasian di Prato. "È inevitabile che l'Udinese faccia pressioni con ogni mezzo mediatico sul Comune di Udine per motivi suoi, ma è inaccettabile che trovi una sponda istituzionale nella giunta di Pasian di Prato. Siamo molto preoccupati per consumo di territorio, carico sulla viabilità, alienazione di un bene pubblico su cui è tuttora in corso un intervento finanziato con contributo regionale in favore dello sport di base (soldi pubblici per lo sport dei nostri ragazzi). E poi tonnellate di nuovo cemento, svariati ettari da asfaltare e destinare a parcheggio a soli 2 km dalla struttura attuale, funzionale, nuova, all'avanguardia. Inoltre, nessuna strategia di uscita per la vecchia (?) Dacia Arena: l'Udinese è una società privata e forse può infischiarsene, un'istituzione come il comune di Pasian di Prato no, an-che se il cerino restasse in mano a un altro comune, perché tra istituzioni che condividono un territorio bisogna coordinarsi. Invece il sindaco Pozzo non sente l'esigenza di confrontarsi col collega Fontanini, e la Lega Salvini pasianese e regionale tace per non far deflagrare il conflitto interno al centrodestra, che però è del tutto evidente.   Chiederemo al sindaco di presentarci il progetto, anche in consiglio comunale, lo stesso consiglio in cui da mesi la maggioranza vanta la ritrovata intesa tutta leghista col comune di Udine che dovrebbe risolvere tutte le questioni vere aperte: campeggio Italia '90, percorsi ciclabili e viabilità in testa".