Teatro Verdi Pordenone l’assemblea dei soci riconferma il Cda uscente. Giovanni Lessio ancora presidente

L’assemblea dei soci del Teatro Verdi di Pordenone ha riconfermato le cariche del CdA uscente. Il Presidente Giovanni Lessio è quindi nuovamente alla guida di un consiglio di amministrazione formato da Davide Fregona, Teresa Tassan Viol e Giuseppe Verdichizzi. «Tanto i Soci Fondatori - Comune di Pordenone e Regione FVG - quanto quelli Sostenitori (ovvero CCIAA e Friuladria - Crédit Agricole) hanno manifestato consenso e condivisione per le scelte operate, per i programmi artistici selezionati per il pubblico e per le tante iniziative che connotano il nostro Teatro, che si distingue per la sua originalità e la capacità di fare rete con altre forze culturali e imprenditoriali del territorio» – spiega Giovanni Lessio. «Questo non può che essere motivo di orgoglio e sprone per proseguire in una direzione che si è rivelata la più idonea a far spiccare il Verdi, anche in un circuito di interesse nazionale». In questi anni i riscontri di pubblico sono stati positivi, con un’ottima partecipazione anche da fuori Pordenone, tanto dalla provincia di riferimento come anche da fuori regione, dal Veneto orientale in particolare. Lo stop imposto dal covid ha obbligato tutti ad una rapida riorganizzazione delle modalità di lavoro e alla necessità di ideare rapidamente contenuti sempre nuovi da offrire online, in grado di stimolare l’interesse e il coinvolgimento del pubblico, anche di quello giovanissimo. Le scelte del Verdi si sono rivelate vincenti, compresa quella, appena è stato possibile, di riprendere le attività in palcoscenico a platea vuota. Adesso è il momento finalmente per tornare a teatro in una dimensione che ci riavvicina a quella della “normalità” e il Verdi, solo in questa prima parte di cartellone, tra settembre e gennaio, offrirà al suo pubblico ben venticinque aperture di sipario. Squadra che vince non si cambia, è il motto che ha segnato quindi la riconferma del Consiglio di Amministrazione, anche in considerazione dei bilanci che hanno sempre connotato la vita di un teatro in piena salute. Tra i primi obiettivi della nuova fase di presidenza, Giovanni Lessio ha quello di rinnovare lo Statuto per favorire l’ingresso di Soci privati: un modo in più per dare vitalità alla già fortunata attività culturale del Verdi.