Anche a Udine la presentazione della fatica letteraria di Marino Firmani “Imparare a imparare”

Dopo aver presentato il suo primo libro dal titolo "Imparare a imparare" al mare di Lignano Sabbiadoro presso il PalaPineta e in montagna nella piazza principale di Forni di Sopra (UD) e nel rifugio sopra Collina di Forni Avoltri (UD), con grande soddisfazione per le presenze riscontrate e le parole ascoltate sia dagli ospiti sui palchi, sia tra il pubblico, Marino Firmani è orgoglioso di presentare in la sua opera in città.

Giovedì 9 settembre alle 18, Marino Firmani sarà a Udine nel palazzo Torriani in largo Carlo Melzi presso la sede di Confindustria, dove insieme al vice presidente Fabrizio Cattelan (CDA distribuzione), al professor Flavio Pressacco (tiene corsi di laboratorio di matematica e statistica e di financial mathematics of uncertainty all’università di Udine, già conferenziere e/o componente del collegio docenti di dottorati di ricerca nelle Università di Roma, Brescia, Trieste, Udine, e nei master MBA di Clemson, MIB di Trieste, Entidades de credito di Castilla la Mancha e European Banking di Conegliano, Master Actuarial Sciences Universidad Alcala Henares) e al manager sportivo Andrea Vidotti (è stato manager di Alberto Tomba, Giorgio Rocca, Christof Innerhofer, Nadia Fanchini, Sofia Goggia, Federo Pellegrino, Dorothea Wierer, Michela Moioli, Lisa Vitozzi, Simone Origone, Marco Orsi, Stefano Tonut, etc.) Marino Firmani, project manager, nonché presidente di Fi.Mar con una pluridecennale competenza a tutto campo in ambito imprenditoriale anche a livello internazionale, ha scritto il suo libro in quello che potremmo tranquillamente definire il peggior periodo della nostra vita, tra Lockdown e limitazioni per la pandemia, quando il tempo sembrava una risorsa inesauribile. Il risultato è un racconto autobiografico, pensato però a scopo didattico. Scritto con l’intento di dare rilievo all’importanza della motivazione, ossia quella spinta interiore che porta a perseverare e a riuscire nell’apprendimento lungo tutto l’arco della vita, con il desiderio di applicare quanto appreso in una varietà di contesti e con la curiosità di cercare sempre nuove frontiere. Tra gli intenti di Marino Firmani nello scrivere il testo, un auspicio spicca chiaramente per un nuovo incontro tra generazioni di giovani e maestri autorevoli . Questo l’indirizzo del sito per trovare il libro on line https://www.avianieditori.com/prodotto/imparare-a-imparare che è già disponibile nelle librerie, oltre che in occasione degli eventi di presentazione con l’autore. Nella prefazione al libro il prof. Flavio Pressacco ha scritto: “Definirei Imparare a Imparare un’autobiografia didattica. Marino Firmani racconta la sua vita dalla prima infanzia ai giorni nostri, ma il libro non si esaurisce nel racconto. Nel tentativo ben riuscito di dare un senso e un filo conduttore razionale alle vicende dei suoi 61 anni, Marino scopre una vocazione didattica. E rivolgendosi ai giovani, ma anche a ben vedere ai meno giovani, offre una ricetta utile per orientarsi in tempi sicuramente non facili; il titolo del libro è l’efficace riassunto della ricetta: imparare a imparare. Imparare a imparare è una delle chiavi strategiche promosse dall’Unione Europea già all’inizio del nuovo secolo per evitare, in tempi di rapidissimi cambiamenti tecnologici e sociali, il precoce invecchiamento delle capacità professionali di gran parte della popolazione.”