Tiere Teatro Festival, tra danza e prosa rivive il mito del Minotauro

L’altro da noi, l’incontro tra diversità che si attraggono e si spaventano, infinite facce di una sola anima. Ruota attorno a tutto questo la terza giornata di Tiere Teatro Festival, la prima rassegna di teatro antico in Fvg organizzata da Anà-Thema Teatro e in corso ad Osoppo fino al 3 settembre. Per la giornata di domani, lunedì 29 agosto, protagonista indiscusso sarà il Minotauro, figura mitologica greca, figlio del Toro di Creta e di Pasifae, regina di Creta. Un essere mostruoso e feroce, con il corpo di un uomo e la testa di un toro nato per volere di Poseidone come punizione nei confronti del re di Creta, Minosse.

La “danza” del Minotauro
Saranno due, infatti, gli spettacoli che ruoteranno a questa leggendaria figura attraverso riletture del mito del Minotauro che, come un contenitore, viene svuotato del suo antico significato, scomposto e ricomposto, sfaccettato e messo a fuoco, in una rigorosa ricerca di nuove prospettive e nuove verità. Sarà così nell'atteso spettacolo di danza “Minotauro, un'altra verità”, messo in scena dalla Lyric Dance Company e dal suo coreografo Alberto Canestro e in programma alle 21 al Forte di Osoppo.
L’intera gamma dei sentimenti umani che ruota attorno al Minotauro e alle altre figure mitologiche a lui legate si scinde e si moltiplica come luce che attraversa un prisma, dando vita ad una danza di specchi e inganni, tesa ad indagare l’essenza della condizione umana, alla ricerca della nostra più intima natura: un’altra verità. L’intreccio emotivo del mito viene così ripercorso lasciando emergere sentimenti forti come l’amore, la passione, la solitudine, così come gli orrori e le diversità. La leggenda rivive attraverso il movimento, attinge a nuova linfa e si traduce nell’eterna contemporaneità del gesto danzato. Lo spettacolo si avvale di musiche originali, appositamente composte dal maestro e compositore fiorentino Stefano Burbi.

L'amore “sbagliato” di Pasifae
Amore, odio, il valore del sacrificio e della carnalità, della pulsione umana, della rabbia, della ragione e della solitudine, ma soprattutto l’incapacità di comunicare concetti universali. Sentimenti che cercherà di scandagliare lo spettacolo “Pasifae, la nascita del Minotauro”, proposto in prima nazionale, sempre domani, 29 agosto, alle 18, nelle Gallerie sotterranee del Forte a Osoppo. Un vero e proprio evento con tre attori, Gisela Macedo, Igori Nazarco e Luca Ferri, impegnati a rileggere il mito di Pasifae, madre del Minotauro, in tre lingue diverse, rispettivamente portoghese, ucraino e italiano. Quella di Pasifae, al di là della leggenda, è una storia di pregiudizi, di dogmi, di una donna in cui alberga il carattere drammatico, a tratti tragico, di un personaggio che vive un sentimento avvertito come vero ed intenso, seppur considerato come sbagliato e contro natura.

Gli altri appuntamenti della giornata
Ma questi non saranno gli unici due appuntamenti della giornata. Come sempre, infatti, si parte alle 7 del mattino con il seguitissimo “Yoga del risveglio”, mentre alle 16.30 nell'Orto Botanico del Forte è in programma “Le avventure di Ulisse”, animazioni e laboratori per bambini dai 5 agli 11 anni. Alle 17, il giornalista e critico teatrale Mario Brandolin intervisterà nel suo spazio “Il salotto di Ermes” il coreografo Alberto Canestro per parlare assieme dello spettacolo in programma a fine giornata. Completano il calendario di lunedì 29 agosto, alle 19 la “meditazione antica al tramonto” nel pianoro del Forte e, alle 19.30 nella zona del laghetto l'aperitivo musicale “Aper-Bacco” con Battito Italiano by Radio Gioconda.

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero con prenotazione consigliata ad eccezione dei due spettacoli “Pasifae” e “Minotauro”, che sono a pagamento con prenotazione. La biglietteria è aperta tutti i giorni del Festival dalle 19.00 alle 21.30 presso il punto informa del Forte di Osoppo. Info e prenotazioni via email all'indirizzo info@tiereteatrofestival.com o via telefono ai numeri 04321740499 o 3453146797.

 

PROGRAMMA LUNEDÌ 29 AGOSTO

Ore 7.00 YOGA DEL RISVEGLIO

Orto Botanico di Osoppo - Max 20 posti Ingresso libero - consigliata prenotazione

Ore 16.30 LE AVVENTURE DI ULISSE

ANIMAZIONI E LABORATORI CREATIVI PER BAMBINI

Per ragazzi dai 5 a 11 anni

Orto Botanico di Osoppo - Max 20 posti Ingresso libero - consigliata prenotazione

Ore 17.00 SALOTTO ERMES incontri con gli artisti

Forte di Osoppo - Terrazza panoramica del bar

A cura di Mario Brandolin - Incontro con Alberto Canestro Ingresso libero - consigliata prenotazione

Trasmesso in diretta sui social del TTF

Ore 18.00 PASIFAE - La nascita del Minotauro

Nelle gallerie sotterranee del Forte di Osoppo evento/spettacolo in lingua Ucraina, Portoghese, Italiana Regia Luca Ferri - Con Gisela Macedo, Igori Nazarco Produzione Anà-Thema Teatro

Durata 45 minuti - max 30 persone

Ingresso a pagamento - prenotazione obbligatoria

Ore 19.00 MEDITAZIONE ANTICA AL TRAMONTO

Pianoro del Forte di Osoppo - Max 20 posti Ingresso libero - consigliata prenotazione

Ore 19.30 APER-BACCO aperitivo musicale

Forte di Osoppo - Zona Bar/Laghetto Con Battito Italiano by Radio Gioconda Ingresso libero

Ore 21.00 MINOTAURO, un’altra verità Spettacolo di Danza

Palco principale - Forte di Osoppo Con LYRIC DANCE COMPANY

Coreografie ALBERTO CANESTRO

Ingresso a pagamento - consigliata prenotazione