Ucraina: Fiano (Pd) in visita al lager della Risiera di San Sabba: “aiutiamo popolo che vuole resistere”

"Noi fortificheremo e faremo vincere le democrazie liberali che stanno insieme come l'Europa unita. Ora è il tempo di fermare la guerra, è il tempo di fermare l'uccisione dei civili in Ucraina, è il tempo che salviamo il più alto numero possibile di ucraini. Abbiamo fatto bene a far arrivare loro un aiuto economico, un aiuto materiale, di alimentari, farmaceutici e anche di armi, perché vediamo un popolo che vuole resistere. Non è compito nostro dire se debbano o no resistere: loro vogliono resistere all'occupazione e noi abbiamo tutto il dovere di aiutarli. Ora è anche certamente il tempo delle trattative e speriamo che vengano presto e che sia pace". Lo ha detto oggi a Trieste l'on. Emanuele Fiano, dove si è recato in visita al Monumento nazionale della Risiera di San Sabba, campo di concentramento e sterminio nazista sul territorio italiano.
"Non bisogna fare l'errore nella storia di paragonare cose che tra loro sono diverse - ha spiegato il parlamentare dem - qui siamo oggi in un lager, in un luogo dove i nazisti che occupavano l'Italia con l'aiuto dei fascisti imprigionavano e uccidevano genti per diverse ragioni: sloveni resistenti, prigionieri di guerra, omosessuali, ebrei. Non c'è dubbio però - ha precisato Fiano - che quello che succede negli anni '20 di questo terzo millennio ricorda alcuni aspetti di quegli anni terribili tra gli anni '20 e '40 del secolo scorso".
Ricordando che "molti di noi hanno avvisato che c'era un pericolo in queste ideologie di populismi e di nazionalismi esasperati", Fiano ha sottolineato che "oggi assistiamo a un fatto spaventoso, peraltro guidato da chi aveva detto pochissimi anni or sono a tutti noi che le democrazie liberali avevano fallito".