Udine, giovedì l’iniziativa del laboratorio economia del Pd

Proseguono le iniziative del laboratorio cittadino del Pd, dopo l'incontro sui temi della cultura giovedì si parlerra di economia. “Vogliamo cominciare ad approfondire proposte che analizzino quale commercio può svilupparsi in città, sul territorio, nei quartieri con il commercio di prossimità e ovviamente nel centro storico.” – introduce così l’iniziativa del laboratorio economia il segretario del Pd di Udine, Vincenzo Martines – “Pochi giorni fa i media hanno riportato le parole dei rappresentanti delle categorie che hanno sollevato la loro preoccupazione per l’alto numero di attività che chiudono i battenti o per le strutture, spesso condotte a livello individuale o familiare, che non riescono a far fronte ai repentini mutamenti negli scenari macroeconomici che abbiamo subito e subiamo dopo la Pandemia e ora con gli effetti della guerra in Ucraina. Il tema del commercio cittadino non viene affrontato dall‘amministrazione comunale che, in pratica, non ha un assessore al commercio e delega ai Grandi eventi la materia, senza una analisi e proposta all’altezza della situazione, senza riuscire a contrapporre idee per far fronte allo spopolamento di attività commerciali a Udine.” L’incontro di giovedì 31 marzo alle 18 allo spazio Lino’s & Co. di via Artico di Prampero 7, vuole appunto affrontare il tema del Commercio. “È un tema caldo, in un momento particolarmente critico, di fronte a sfide che si manifestano in tutta la loro imprevedibilità: conseguenze della pandemia, scenari geopolitici internazionali, costi incerti, quadro congiunturale e normativo in evoluzione. Oltre a opportunità non colte appieno, che si tramutano in occasioni perse.” – Michele Lisio, coordinatore del laboratorio dei democratici, a cui spetterà la moderazione della tavola rotonda che vedrà come ospiti Giulia Le Piane, imprenditrice e presidente rete Gilda in città e Antonio Bressa, assessore attività produttive, commercio, marketing territoriale e semplificazione ammnistrativa del comune di Padova, con le conclusioni affidate al capogruppo Pd in consiglio comunale, Alessandro Venanzi. “Affronteremo questi argomenti attraverso il punto di osservazione delle categorie e la testimonianza diretta degli imprenditori e degli esercenti. “ – continua Lisio - “Ma anche aprendo il nostro sguardo “al di fuori”, osservando quanto si sta realizzando in altre città oggi in piena crescita; cercando di capire da quali buone prassi già sperimentate in altri contesti potremmo trarre degli esempi finalizzati a irrobustire e rendere più sostenibile l’economia e il commercio di vicinato sul nostro territorio.”