Ultima settimana di campagna elettorale per il voto 33 comuni del Fvg. Previsto eventuale ballottaggio solo per quattro realtà

Siamo in dirittura d'arrivo, mancano pochi giorni al momento nel quale si apriranno le urne per le elezioni comunali 2022 che, in Friuli Venezia Giulia, vedranno andare al rinnovo gli organi di 33 Comuni, quattro con popolazione superiore a 15 mila abitanti: Gorizia (35.212), Monfalcone (27.041), Codroipo (15.806) e Azzano (15.554). E sarà inevitabilmente su questi ultimi comuni saranno puntati i riflettori e non solo per le dimensioni m soprattutto per il significato che l’esito del voto potrà avere all’interno degli equilibri della politica regionale. A questo punto è anche utile guardare a come andarono effettivamente le cose 5 anni fa considerando che non solo si è modificata profondamente la geografia politica ma anche a stessa realtà di vita delle persone dopo il Covid ma anche con il rombo della guerra alle porte che fa da sottofondo e che rischia di determinare il futuro, quantomeno economico, anche della e nella nostra regione. Questi i grandi comuni al voto:

GORIZIA

Nel capoluogo isontino, alle Comunali 2022, Rodolfo Ziberna tenta il replay con il centrodestra dopo he nel 2017 era diventato sindaco eletto al ballottaggio con 7.774 voti, pari al 59,79%. Al primo turno, due settimane prima, si era invece fermato a 8.543 voti, pari al 49,88%, mancando la fascia tricolore per una manciata di voti. Nulla da fare per l’allora candidato del centrosinistra, Roberto Collini , che ottenne 5.228 voti, pari al 40,21%. Al primo turno aveva raccolto 3.884 voti, pari al 22,68%. Il dato più eclatante fu però il non voto al ballottaggio dove si presentò alle urne solo il 44,01 per cento degli elettori (13.379 votanti su 30.400 aventi diritto) mentre a al primo turno la percentuale dei votanti era stata del 57,90 per cento. Una differenza che la disse lunga.

MONFALCONE

La leghista Anna Maria Cisint tenterà di confermare la fascia tricolore che aveva già conquistato il 7 novembre 2016 quando, dopo due settimane di campagna elettorale ad alta tensione, i cittadini di Monfalcone si espresse sostanzialmente in sui favore. Fu una perdita pesante, anche simbolicamente, per il centrosinistra: alla Cisint andarono il 62.49% dei voti, 6.642 preferenze, contro il 37.51%, con 3.987 schede, ottenuto dalla competitrice Silvia Altran. E che il braccio di ferro fu davvero coinvolgente per l'elettorato lo dimostrò anche il dato dell'affluenza al secondo turno dove si registrò un dato praticamente uguale rispetto al primo turno alle urne si presentarono 10.879 elettori pari al 51.14%.

CODROIPO

Comunque vada a Codroipo finirà l'era di Fabio Marchetti dopo il doppio mandato. Lui il 7 novembre 2016 ottenne al ballottaggio la conferma dell’incarico, lui sostenuto dal centrodestra vinse al secondo turno con il 54,43 per cento, ottenendo 3.936 voti. Alberto Soramel, candidato del centrosinistra, si era invece fermato al 45,57 per cento (3.295 voti). L’affluenza al ballottaggio si fermò al 53,42 per cento, in calo rispetto al primo turno, quando si era attestata al 57,29 per cento.

AZZANO DECIMO

Cosi come a Codroipo, dopo i due mandati di Marco Putto, ci sarà un nuovo sindaco anche sullo scranno del Comune di Azzano Decimo. L’attuale primo cittadino, dopo una prima vittoria nel 2012, si era infatti ripetuto nel giugno 2017. Appoggiato dal centrosinistra Marco Putto era stato eletto sindaco con 4097 voti, pari al 52,27 per cento delle schede valide superando lo sfidante di centrodestra Angelo Roberto Segatto fermatosi a 3741 voti (47,73 per cento).

Oltre ai quattro Comuni che vanno a elezioni con più di 15mila abitanti e che, nel caso in cui nessuno dei candidati riuscisse a superare di un voto la soglia del 50%, saranno chiamati al ballottaggio due settimane dopo, vi sono altre amministrazioni comunque numericamente di peso.

In provincia di Udine:
Cervignano del Friuli 13.409 abitanti, Lignano Sabbiadoro 6.447 abitanti, Tolmezzo 10.570 abitanti, Tarvisio 4.557 abitanti. Poi a calare Arta Terme 2.243 abitanti, Bordano 789 abitanti, Buia 6.627 abitanti, Montenars 558 abitanti, Nimis 2.278 abitanti, Pagnacco 5.044 abitanti, Pocenia 2.595 abitanti, Preone 266 abitanti, Savogna 482 abitanti, Sutrio 1.371 abitanti, Taipana 679 abitanti, Tarvisio 4.577 abitanti, Tricesimo 7.609 abitanti.

In provincia di Pordenone:
Aviano 9.025 abitanti, Casarsa della Delizia 8.440 abitanti, Cimolais 421 abitanti, Clauzetto 390 abitanti, Fontanafredda 11.537 abitanti, Maniago 11.818 abitanti, Prata di Pordenone 8.451 abitanti,
Vito d'Asio 818 abitanti.

In provincia di Gorizia
Cormons 7.543 abitanti, Ronchi dei Legionari 11.960 abitanti, Sagrado 2.236 abitanti, San Canzian d'Isonzo 6.309 abitanti.