Una cartolina “poetica”, intervento artistico sul tema ambientale legato alla laguna di Marano

Un testo poetico e una cartolina illustrata,  intervento artistico atto a sensibilizzare l'opinione pubblica sul tema ambientale legato alla laguna di Marano. Così i giorni 4 e 5 maggio il poeta di strada anonimo Mathias PdS, aiutato da alcuni componenti della Militanza Artistica (collettivo apartitico impegnato a sensibilizzare l'opinione pubblica su temi  mediante il canale dell'arte) interverrà distribuendo circa mille "cartoline di protesta" a Marano, a Lignano e a Cervignano. Le cartoline, che vedranno stampate sul retro una poesia di protesta sulle condizioni della laguna, maltrattata dai ripetuti draghaggi e misteriosamente inquinata, verranno imbucate o cedute ai passanti mediante azioni di volantinaggio. La Militanza Artistica si pone pertanto l’obiettivo di veicolare un nuovo messaggio, al di là del colore politico di ciascuno, un messaggio che sappia avvicinare e creare dibattito, un confronto sull’etica che passa attraverso la cura del territorio e la tutela della laguna.
Altre cartoline  erano state precedentemente distribuite alla Festa del Primo Maggio di Cervignano.

La Poesia di protesta:
A tutti i nemici dell’ecosistema
ai finti garanti della salute pubblica
ai predicatori di giustizia morale
ai friulani, agli stranieri, agli italiani
sappiate che oggi - ahimè -
la fauna ha deciso di morire
in quel di Marano
I cefali, le mormore
le ombrine, le anguille
i crostacei, i molluschi
non s’ode che l’eterno silenzio
della resa, lo spaventevole oblio
di una biodiversità
predestinata alla quiete
La laguna ha smesso di respirare
la fauna ha deciso di morire
A nessuno importa delle draghe
che raspano – filone dopo filone –
l’oro del mare
a nessuno importa delle tristi
attività che hanno distrutto
porzioni intere di laguna
a nessuno importa
delle procedure d’infrazione
per mancato trattamento di reflui
in aree sensibili del nostro paese
a nessuno importa delle condanne
e delle multe stratosferiche
- di oltre 500 milioni di Euro -
che l’Italia ha dovuto versare all’Europa
per infrazioni come queste
a nessuno importa
della traboccante crescita
di fitoplancton … e se le spigole
giorno dopo giorno
soffocano tra le occulte alghe
in costante proliferazione
Oggi a Marano
l’acqua brucia di vergogna
Oggi in Italia
l’acqua brucia di vergogna