Urgente allentare la pressione su Ospedale di Udine: l’’Associazione Diritti del Malato organizza un flash mob

Nonostante l'emergenza Covid sia terminata, il perdurare della chiusura dei servizi negli Ospedali di Cividale e Gemona comporta il sovraffollamento del Pronto Soccorso di Udine e dei reparti del nosocomio cittadino ed inoltre genera l’ allungamento delle liste di attesa per visite ed esami prescritti. Questi i motivi per cui l'Associazione Diritti del Malato organizza un flash mob il giorno 27 maggio alle ore 17 davanti all'Ospedale di Udine e invita alla partecipazione i coordinatori del Comitato per la difesa della sanità Valli del Natisone, comitati gemonesi a difesa del S. Michele, comitato io voglio l’ ospedale a Cividale e la Cittadinanza. L’avv.to Anna Agrizzi Presidente dell’Associazione Diritti del Malato sottolinea l’urgenza della riattivazione dei servizi negli ospedali territoriali per evitare che le persone delle Valli del Natisone e del Gemonese si rivolgano, per ogni necessità, all'Ospedale di Udine sottoponendo servizi, reparti e personale a pressioni e forti stress che possono anche ricadere sugli stessi ammalati.