Ambiente: un successo il “Griffonday” a Cornino dove la riserva è fucina di idee ed entusiasmo

E' stato uno degli eventi più attesi della stagione 2019 alla Riserva Naturale Regionale del Lago di Cornino, il "Griffonday", una grande festa per imparare, in maniera semplice e divertente, a conoscere e rispettare la natura e l'ambiente attraverso le tante attività in programma al centro visite, quali laboratori didattici, animazione, mercatino dei fossili, giochi antichi in legno, escursioni, con protagonisti soprattutto i bambini. Una giornata caratterizzata in particolare dall'arrivo del Treno Natura, partito da Treviso, e dalla liberazione di due esemplari di grifone, nell'ambito di un importante progetto europeo di ricerca realizzato anche con la collaborazione dell'Università di Udine. "Cornino si conferma una fucina di grandi idee, entusiasmo e rispetto per la natura", ha detto l'assessore alle Finanze e Patrimonio Barbara Zilli, che ha rappresentato l'Amministrazione regionale, esprimendo un plauso alla cooperativa Pavees, che gestisce la riserva, e che "è la vera linfa di questo luogo".

Da Zilli anche l'idea, subito accolta, di dare un nome ai due grifoni appena liberati, suggerendo di coinvolgere i bambini presenti nella scelta: bambini che hanno proposto i nomi di due di loro, Laura e Daniele.

"Un modo - ha concluso Zilli - per ribadire una volta di più che la natura è dei e per i bambini e delle famiglie che la rispettano".

 

 

Alla Riserva Naturale Regionale di Cornino c’è “Griffonday”. Previsto l’arrivo del Treno Natura

Potrebbero interessarti anche...