Ballottaggi: Shaurli (Pd), serve centrosinistra più largo

"Il risultato di oggi ci insegna che siamo sulla strada dei dati italiani: in questa grande giornata per il centrosinsitra italiano a Trieste ci siamo fermati solo all'ultimo miglio con Francesco Russo. Abbiamo recuperato quindici punti dal primo turno e ciò significa aver saputo comunque recepire le istanze dei cittadini triestini. Poi dobbiamo ripartire da un centrosinistra largo e inclusivo, capace di aprirsi alle nuove esperienze che si sono mostrano nella società. La sfida sarà ricoinvolgere i cittadini". Lo ha detto in serata il segretario regionale Pd Fvg Cristiano Shaurli, in merito alla vittoria al ballottaggio del candidato sindaco del centrodestra Roberto Dipiazza a Trieste.
Sottolineando che "l'affluenza cosi bassa è un dato nazionale che deve interrogare tutte le forze politiche", Shaurli ha ricordato che "il Pd è primo partito a Trieste e Pordenone ed è un grande dispiacere non aver dato per un pugno di voti una guida nuova a Trieste".
"Ci sono due difficolta che ancora abbiamo - ha aggiunto il segretario dem - tornare a parlare molto di piu nelle periferie in mezzo alla gente. E poi c'è il tema di allargare la coalizione in vista delle regionali del 23: in questo Russo ci da un buon esempio".