Fedriga “risponde” sul tema dei respingimenti al confine in contrasto agli accordi di Dublino

“Sono sgomento del fatto che il nostro Presidente accetti i respingimenti in contrasto agli accordi di Dublino e quindi le violazioni dei diritti umani e le violenze che ne conseguono, e che anzi intenda proseguirli. Il Presidente Fedriga non può affermare che le testimonianze che provengono da Organizzazioni non governative, medici e anche da parte dell'UNHCR siano false.” Queste le dichiarazioni del Consigliere Honsell di Open Sinistra FVG alla risposta ricevuta oggi in aula dal Presidente Fedriga al quale veniva posta la problematica degli abusi e delle violenze subite dai richiedenti asilo a causa dei respingimenti a catena che originano al confine Italo-sloveno “Troppo comodo derubricare come non veritiere queste testimonianze: invito il Presidente a verificare con i suoi stessi occhi le condizioni dei richiedenti asilo che riescono a giungere a Piazza della Libertà a Trieste. Sono le decisioni prese sul nostro territorio ad innescare le reazioni a catena di respingimenti, che spesso producono quelle violenze. Io voglio sentirmi cittadino orgoglioso di questa regione perché questa regione pone quale punto di riferimento la nostra Costituzione e la difesa dei diritti umani. Non è accettabile che anche quando si dimostra che vengono violati si sceglie di voltare il capo dall’altra parte. Non possiamo essere complici."