Inaugurata Friulab società in house di analisi ambientali

In occasione della Giornata mondiale dell’acqua è stata inaugurata a Udine, presso la sede di CAFC Spa, la nuova sede di Friulab, società in house di analisi ambientali partecipata di CAFC e Acquedotto Poiana. Erano presenti Salvatore Benigno, Attilio Vuga, Giancarlo Candotto e Giovanni De Lorenzi, presidenti rispettivamente di Cafc, Acquedotto Poiana, Friulab e Hydrogea. Ad illustrare le attrezzature e le attività svolte dal laboratorio di analisi, la responsabile di Friulab, Paola Martelossi, che - tra le altre cose - ha preannunciato l’inserimento nello staff di un giovane ricercatore, grazie a una convenzione con l’ateneo friulano. Il team - circa 20 tecnici tra laureati e diplomati in Chimica e Biologia - svolge esami di chimica e microbiologia; gli spaziosi locali (circa 500 mq) ospitano macchine di ultima generazione altamente tecnologiche: oltre 15mila i campioni prelevati nel 2021 su acque potabili e reflue, per oltre 230mila parametri. La società punta a diventare il riferimento dei gestori del servizio idrico integrato per il controllo della qualità delle acque, dei fanghi di depurazione e degli scarichi fognari del Fvg. “Una società in house ma con l’indirizzo strategico di aprirsi ai soci privati - ha commentato Benigno -. Con l'inserimento di un socio industriale e la possibilità di interagire anche direttamente con il mercato, trasformandosi in una società mista pubblico/privata, si aumenta le capacità di analisi, l'attività di investimento, il fatturato generato. Aggiornando lo statuto, inoltre, abbiamo ampliato l'oggetto sociale aprendoci a nuovi settori come la ricerca”. Soddisfazione da parte di Vuga e De Lorenzi per i risultati raggiunti e per le nuove prospettive di crescita di Friulab. “L’auspicato ingresso di Hydrogea - ha concluso Candotto - è un’ulteriore tappa del nostro percorso, laborioso e complicato ma foriero di gratificazioni”.