Nota congiunta dei consiglieri regionali Honsell, Ussai, Zalukar e Zanon relativamente all’odierna III Commissione .

"Sono mesi che la Commissione salute del Consiglio Regionale si riunisce poco e quando lo fa, discute di argomenti che appaiono poco incisivi. Non ha fatto eccezione il consesso di oggi (7 aprile) nel quale sono stati auditi i Direttori generali delle Aziende sulla questione degli Hub vaccinali; tema importante, ma ormai decisamente superato. I Consiglieri Honsell, Ussai, Liguori, Zalukar e Santoro, intervenendo sull’ordine dei lavori hanno chiesto, pressoché all’unisono, che la Commissione dibatta e affronti temi attuali e di impatto sui cittadini. E’ stato ricordato, infatti, che sono ben 25 le richieste di audizione in attesa per non parlare delle proposte di legge o delle interrogazioni inevase. Gli argomenti “caldi” in sanità non mancano, specialmente dopo mesi di egemonia Covid –francamente non completamente giustificabile-. Audire i direttori della sanità sugli Atti Aziendali ed alimentare un dibattito informato con i sindaci sarebbe più urgente, come più urgente risulterebbe affrontare in Commissione le tematiche del Piano dell’emergenza, specialmente considerate le evidenti e giornaliere criticità del sistema. Le tematiche del lavoro del comparto sanità sono anch’esse all’ordine del giorno, ma sui giornali, non nella più alta sede istituzionale di dibattito. Il cahier des doleances continua con l’annunciata riforma della “Disabilità” che è un’autentica montagna sotto l’aspetto giuridico, tecnico e sociale e il problema delle liste di attesa è ancora lontano dall’essere sotto controllo. L’impressione è che la Commissione lavori solo su temi considerati innocui per la Giunta e l’Assessore, l’obiettivo è forse quello di non disturbare il conducente? Se così fosse alla Commissione cadrebbe inesorabilmente la “C” iniziale e quello che rimarrebbe –“Om(m)issione Salute”- rispecchierebbe l’attuale stato di cose".