Nuove strutture edilizie della “Sereni Orizzonti”, al via un cantiere a Monfalcone, entro la fine dell’anno pronta la nuova Rsa a Fontanafredda

Mentre faticano a placarsi gli echi della vicenda giudiziaria che l’ha coinvolta, prosegue l’attività espansiva edilizia della Sereni Orizzonti. Siamo ragionevolmente certi che la dirigenza e la proprietà avranno fatto tesoro di quanto avvenuto, se non altro, perché è evidente che sulle vecchie e nuove strutture i controlli futuri  saranno serrati.

Cantiere Fontanafredda

Di poche settimane fa l’annuncio che entro questo mese si avvierà a Monfalcone - in via Galileo Galilei, nelle immediate vicinanze dell’ospedale cittadino - il cantiere per la costruzione di una nuova Rsa del gruppo, con lavori previsti all’incirca di 450 giorni. Di oggi invece la notizia che proseguono regolarmente i lavori per la costruzione a Fontanafredda (PN) della nuova residenza per anziani che “nonostante la lunga pausa dovuta al Covid” si legge in una nota, verrà ultimata entro la fine dell’anno. A darne notizia con soddisfazione è stato Massimo Blasoni, l’azionista di riferimento del gruppo friulano. Sta prendendo forma, si legge nella nota tecnica, un edificio di tre piani e a forma di “H”, che potrà ospitare fino a 120 anziani non autosufficienti distribuiti in 5 nuclei distinti (con camere sia singole sia doppie, tutte dotate del proprio bagno disabili) e nel quale tra l’altro troveranno spazio una palestra per la riabilitazione, spogliatoi per donne e uomini, un ambulatorio, una sala per servizi alla persona, una cucina, una sala da pranzo comune, un soggiorno per socializzazione comune e una sala per il culto. I familiari in visita avranno a disposizione un parcheggio con 34 posti auto. La nuova Rsa, afferma sempre la nota, sarà particolarmente all’avanguardia per quanto riguarda l’ecosostenibilità e il risparmio energetico. Per la comunità di Fontafredda, aggiunge sempre Sereni Orizzonti, questa realizzazione “è un’importante opportunità, tenuto conto che l’accordo con l’amministrazione di comunale prevede anche la ristrutturazione della parte a servizi del poliambulatorio che si troverà alle spalle del nuovo immobile: illuminazione di viale del Parco, posteggi, un parco pubblico con annesso campo da bocce e un sistema di videosorveglianza”.

RSA Monfalcone - Rendering

Strutturalmente diversa invece la futura struttura a Monfalcone il progetto prevede un edificio di quattro piani e a forma di “L”, orientato sull’asse nord/sud per il miglior soleggiamento possibile. I suoi prospetti saranno rivestiti in lamiera aggraffata riproducendo un disegno dalle caratteristiche dinamiche che si inserisce bene nel contesto dei fabbricati vicini. Lo stile architettonico sarà sobrio. La nuova residenza sanitaria assistenziale verrà realizzata su quattro piani e potrà ospitare 110 anziani non autosufficienti, distribuiti in 4 distinti nuclei di degenza (dotati di controllo accessi per controllare i movimenti degli ospiti affetti da demenza senile). La struttura sarà circondata da una vasta area verde attrezzata, interamente percorribile a piedi o con carrozzine e deambulatori. I familiari degli ospiti in visita avranno a disposizione un ampio parcheggio. Come tutte le altre recenti costruzioni di “Sereni Orizzonti” nel resto d’Italia afferma l’azienda, anche questo edificio presenterà caratteristiche decisamente all’avanguardia per quanto riguarda l’ecosostenibilità e il risparmio energetico. Ovviamente la realizzazione di strutture è sempre una buona notizia anche se bisogna dire che la vera sfida per la Sereni Orizzonti è quella di dimostrare nei fatti che la propria gestione è virtuosa sia nei rapporti con i propri assistiti che dal punto di vista amministrativo, che diciamo nel recente passato non hanno brillato.