Oncologia: Spitaleri (Pd), da Riccardi retorica del primato

"Oggi è il turno dell'oncologia. La dolciastra retorica del primato torna alla ribalta dell'autopromozione dell'assessore alla salute, che dimentica le tensioni Asfo-CRO di Aviano, i ritardi su diagnostica e prevenzione, i professionisti lasciati soli in trincea". È il commento di Salvatore Spitaleri (Pd) alle dichiarazioni dell'assessore alla Salute Riccardo Riccardi, il quale ha detto che "il sistema sanitario regionale ha retto bene all'impatto della pandemia sulla diagnosi e cura delle malattie oncologiche".
"Ieri era la vittoria sul Covid - ricorda Spitaleri - naturalmente stendendo un velo sulla famigerata nave-lazzaretto, sullo sviamento della beneficenza regionale, sulle terapie intensive che appaiono e scompaiono, sul primato (vero) degli anziani morti per covid"."In vista dell'approvazione dei nuovi atti aziendali - continua l'esponente dem - da quello disastroso dell'azienda pordenonese a quelli comunque problematici di Asugi e Asufc, confidiamo ci sia un cambio di passo, un coinvolgimento dei professionisti, una trasparenza sui fondi".