Prime reazioni politiche alla notizia della nomina paracadutata del direttore della SORES

“Dopo che già a novembre il dottor Amato De Monte aveva supportato le tesi dell'assessore Riccardi sul numero di posti letto di terapia intensiva totali a disposizione del Friuli Venezia Giulia e dopo che, poche settimane fa, in una Commissione sanità in Consiglio regionale, orchestrata dall'assessore alla salute, lo stesso De Monte ha attaccato il presidente dell'Associazione anestesisti e rianimatori, accusandolo di dichiarazioni false, senza peraltro smentire nel merito nulla della lettera della stessa Associazione, se non i toni che non condivideva, è arrivata oggi la nomina diretta a nuovo direttore della SORES. Casualità? Come diceva qualcuno, ‘a pensare male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca’. Buon lavoro e buone poltrone a tutti, specialmente agli amici Amati dall'assessore”.  Lo dichiara il consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle, Andrea Ussai, dopo la nomina, da parte dell’Azienda regionale di coordinamento per la salute, del dottor Amato De Monte alla direzione della Struttura Operativa Regionale Emergenza Sanitaria, con contestuale sospensione della procedura concorsuale in atto. A rincarare la dose è il consiglire di Open Fvg Furio Honsel: "Desta forte preoccupazione che la SOC dell'Emergenza e Urgenza, la cui direzione era scoperta dal 2019, sia stata oggi ricoperta con un  comando, invece che con un concorso. Da tempo l'Ordine dei Medici e i sindacati medici si lamentano del perdurare di coperture di funzioni apicali con cosiddetti "facenti funzioni" invece che attraverso concorsi di primariato. Questa tendenza dell'attuale gestione regionale della sanità provoca il perdurare di un clima di precarietà
che non è giudicato opportuno in un momento così difficile. Si auspica che il posto lasciato libero dal comando venga presto messo a concorso, almeno."