Sanità: Spitaleri (Pd), a Fontanini camaleonte va bene Piano AsuFc

“Un piano aziendale che riesce a suscitare interrogativi e critiche di tutto il Friuli va bene al sindaco di Udine, solo perché erroneamente Fontanini pensa che rafforzi l’ospedale della sua città. Una lettura così sommaria degli atti e delle esigenze della sanità di territorio da lasciare veramente basiti. Nessuna attenzione sulla necessità di una forte risposta alle esigenze di salute di una popolazione che invecchia e quindi al potenziamento della domiciliarità, della cura delle malattie croniche, della rete tra medici di medicina generale e professionisti sanitari, nessuna valutazione sulla nuova dimensione dei distretti voluti da Riccardi, nessuna osservazione sul respiro troppo corto di una programmazione. Ma Fontanini non ha nulla da dire: un disastro”. Lo afferma Salvatore Spitaleri (Pd) commentando l’approvazione da parte del sindaco di Udine Pietro Fontanini rispetto al piano attuativo di AsuFc. “Se domani divenisse presidente di una circoscrizione di Trieste che – punge Spitaleri - ormai è l’unica sedia che gli rimane da occupare, Fontanini direbbe che l’importante è che tutti si nutrano a jota e porcina, e che il frico in fondo in fondo non è poi un granché. Perché Fontanini non è un autonomista, ma il peggior erede del doroteismo di vecchio conio: come un camaleonte – conclude - si colora del colore del contesto”.