Sessione “europea” in II commissione regionale attività produttive snobbata dall’assessore Bini

"In Commissione "Attività produttive" oggi sono state discusse le proposte legislative della Giunta Regionale alla Commissione Europea.
Sorprendentemente l'Assessore regionale alle attività produttive Bini non si è presentato in aula, in quanto ha ritenuto che il tema "Dal
produttore al consumatore" non lo riguardasse. Come Open Sinistra FVG riteniamo che questa sia l'ennesima dimostrazione della mancanza di idee strategiche della Giunta Fedriga, che preferisce non presentarsi quando bisogna proporre qualcosa perdendo così occasioni importanti." Queste le dichiarazioni di Furio Honsell. "L'unico Assessore in presenza è stato Zannier che però non ha avanzato nessuna proposta diversa da quelle dell'anno scorso relativamente alle criticità del nostro sistema agricolo che sono l'eccessivo impiego di fitofarmaci e fertilizzanti e la modesta superficie agricola coltivata biologicamente. La giustificazione da lui data - continua Honsell - è stata la specificità della nostra Regione che non permetterà di raggiungere l'obiettivo del 25% UE di aree a coltivazione biologica entro il 2025, e la riduzione di
fertilizzanti e fitofarmaci nelle coltivazioni alla media nazionale. Noi riteniamo che queste criticità della nostra agricoltura vadano affrontate, piuttosto che subite passivamente come inevitabili." "Infine - conclude Honsell - all'Assessore Rosolen, che era collegata digitalmente, abbiamo proposto di proporre azioni di tutela per i lavoratori che attualmente sono coinvolti nel lavoro agile che, a nostro avviso, non è ancora normato nei dettagli. Abbiamo anche proposto che si proponga alla UE di spingere sulle certificazioni di sicurezza delle aziende piuttosto che sulle mere misure di verifica e controllo."