Ucraina: Shaurli a Udine, anche nostra democrazia sotto attacco

“Emozionano le madri e i cittadini ucraini oggi presenti in piazza, perché dopo 70 anni di pace è persino incomprensibile per noi avere un figlio in guerra, ma ogni italiano dovrebbe capire che sotto attacco siamo tutti noi, i rapporti pacifici tra i Paesi e il sistema democratico che abbiamo contribuito a costruire”. E’ il concetto espresso oggi a Udine dal segretario regionale Pd Fvg Cristiano Shaurli, prendendo la parola in piazza XX Settembre alla manifestazione organizzata dall'associazione culturale Ucraina-Friuli di Codroipo, per la pace in Ucraina a supporto della popolazione colpita dall'invasione russa. Presente anche la consigliera regionale Mariagrazia Santoro (Pd).
“L’articolo 11 della nostra splendida Costituzione ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà di altri popoli ma – ha indicato l’esponente dem - oggi c’è solo Putin che offende quella Costituzione, quei valori e attacca cittadini inermi, umilia la democrazia e il sogno di pace della nostra Europa. Accanto alla solidarietà al popolo ucraino c’è spazio solo per una condanna piena, senza alcun distinguo o ambiguità, verso chi aggredisce e usa la guerra contro la libertà