UniCredit e Gruppo Pittini, siglato accordo a sostegno della filiera siderurgica

Un plafond di complessivi 97 milioni di euro da UniCredit Factoring per finanziare il capitale circolante dei fornitori dell’azienda anticipando i crediti commerciali
Verona, 21 luglio 2021 - UniCredit e il Gruppo Pittini, azienda leader nella produzione di acciai lunghi destinati all’edilizia e all’industria meccanica, hanno concluso un accordo finalizzato a sostenere le imprese all'interno della filiera produttiva della società.
L'accordo prevede un plafond complessivo da 97 milioni di euro, messi a disposizione da UniCredit Factoring, a beneficio di fornitori selezionati dell’azienda con l’obiettivo ultimo di generare un circolo virtuoso di liquidità.
Più nel dettaglio l’accordo prevede l’utilizzo di due strumenti per finanziare il capitale circolante delle aziende fornitrici attraverso l'anticipo dei crediti commerciali vantati nei confronti della società: il reverse factoring e il confirming. Quest’ultima in particolare è una soluzione di supply chain finance che prevede, da parte dell'impresa capo filiera, l’utilizzo di un'innovativa piattaforma digitale per pagare fornitori selezionati, caricando le fatture che intende liquidare alle scadenze previste. I fornitori, a loro volta, possono accedere alla piattaforma e visualizzare le fatture il cui pagamento è stato approvato e, parallelamente, sfruttare l’opportunità di cedere le fatture a UniCredit Factoring ottenendone il pagamento anticipato.
Il Gruppo Pittini è composto da 7 differenti aziende con 18 stabilimenti produttivi e oltre 1.800 dipendenti. Le aziende del gruppo coprono l’intero ciclo produttivo: dal rottame ferroso al prodotto finito e, al livello aggregato, generano un fatturato di 1,5 miliardi di euro presidiano 60 Paesi in tutto il mondo.
Dichiara Luisella Altare, Regional Manager Nord Est di UniCredit: “Con questo accordo si amplia e si rafforza la partnership tra UniCredit e il Gruppo Pittini. Questa innovativa operazione libera capitale e risorse per le imprese, stabilizzando i cicli di fornitura e di pagamento, e rappresenta un segnale tangibile dell’attenzione di UniCredit e del Gruppo Pittini per tutte le aziende facenti parte della filiera”.