Università di Udine e Onde Furlane promuovono la Conferenza sul futuro dell’Europa

Si intitola La Conferenza sul futuro dell’Europa. un nuovo slancio per la democrazia europea ed è il nuovo progetto delle rete italiana dei Centri di documentazione europea (CDE) finalizzato a promuovere la partecipazione dei cittadini alla Conferenza sul futuro dell'Europa, iniziativa avviata ufficialmente dall'Unione europea lo scorso 9 maggio allo scopo di raccogliere stimoli, suggerimenti e indicazioni (mediante la piattaforma online https://futureu.europa.eu) per progettare l'avvenire del continente e delle sue istituzioni e per potenziare e sviluppare la sua unità politica.

In questo ambito si collocano le iniziative con lo stesso titolo generale che il Centro di documentazione europea 'Guido Comessatti' dell'Università degli studi di Udine realizzerà, con la collaborazione della cooperativa Informazione Friulana e con il sostegno della Rappresentanza in Italia della Commissione europea, dal 31 maggio sino alla fine del mese di giugno.

Il programma prevede cinque trasmissioni radiofoniche e tre dibattiti on line dedicati ai principali temi-chiave che riguardano l'attualità e soprattutto il futuro dell'Europa, quali – per esempio – quelli della cittadinanza europea, dei diritti fondamentali, delle politiche sociali, dell'economia, dell'ambiente, delle relazioni interne e con il resto del mondo, della partecipazione democratica, dell'autogoverno territoriale e delle migrazioni.

Il percorso radiofonico, dal titolo Europe in Divignî, comincia lunedì 31 maggio alle 8.30 sulle frequenze di Radio Onde Furlane (sui 90 Mhz, sui 90.2 Mhz e in streaming all'indirizzo www.radioondefurlane.eu). La puntata inaugurale sarà riproposta in replica martedì 1° giugno alle 13.30 e mercoledì 2 giugno alle 17.30). Gli altri appuntamenti sono programmati nelle settimane successive, seguendo il medesimo schema: lunedì 7 giugno alle 8.30 (con repliche martedì 8 alle 13.30 e mercoledì 9 alle 17.30); lunedì 14 giugno alle 8.30 (con repliche martedì 15 alle 13.30 e mercoledì 16 alle 17.30); lunedì 21 giugno alle 8.30 (con repliche martedì 22 alle 13.30 e mercoledì 23 alle 17.30), e lunedì 28 giugno alle 8.30 (con repliche martedì 29 alle 13.30 e mercoledì 30 alle 17.30). Tutte le trasmissioni saranno disponibili in podcast all'indirizzo www.spreaker.com/user/ondefurlane.

Il primo incontro on line, "Il futuro è nelle tue mani. Fai sentire la tua voce". L'Europa dei giovani avrà luogo giovedì 3 giugno, dalle 11.30 alle 13.00. Protagonisti principali i ragazzi di due classi terze (Geometri e Costruzioni Ambiente Territorio) dell'ISIS Magrini Marchetti di Gemona del Friuli che con il coordinamento del loro insegnante di storia e italiano, Angelo Floramo, presenteranno riflessioni e proposte, dialogando con i coetanei della classe 3 A Linguistico/EsaBac del Liceo Percoto di Udine, coordinati dall'insegnante di francese Claudia Malisano, e confrontandosi con Claudio Cressati, docente di Storia delle dottrine politiche e responsabile scientifico del CDE dell'Ateneo friulano, Francesco Deana, docente di Diritto dell’Unione europea dell'Università degli studi di Udine, e Daniela Cattalini, responsabile documentalista del CDE 'Guido Comessatti'.

Nelle settimane successive si terranno gli altri due eventi della serie “Il futuro è nelle tue mani. Fai sentire la tua voce", dedicati rispettivamente a L'Europa dei diritti e a L'Europa dei cittadini, con la partecipazione di esperti dell'Ateneo friulano e di esponenti dell'associazionismo locale.
Moderatore degli incontri Marco Stolfo, giornalista e assegnista di ricerca in Storia delle dottrine politiche all'Università di Udine, che si occuperà altresì di condurre le trasmissioni su Radio Onde Furlane, in cui verranno anticipati anche alcuni degli argomenti oggetto dei dibattiti, raccogliendo opinioni e osservazioni al riguardo da parte di esperti, studiosi e giornalisti.

I dibattiti verranno registrati e saranno disponibili sul canale Youtube PlayUniud https://www.youtube.com/c/PlayUniud.