L’Ires Fvg sottoscrive l’Accordo regionale contro molestie e violenze sul lavoro

Il presidente dell’Ires Fvg Maurizio Canciani ha sottoscritto, presente la consigliera regionale di parità Roberta Nunin, l’Accordo regionale per il contrasto alle molestie e alla violenza nei luoghi di lavoro, attuando quanto previsto dal protocollo siglato il 21 gennaio 2018 dalle tre Centrali Cooperative (Agci, Confcooperative e Legacoop) e i Sindacati (Cgil, Cisl e Uil) regionali.
L’accordo prevede che l’impresa, oltre a ritenere inaccettabili comportamenti che si configurino come molestie o forme di violenza, si impegni a promuovere iniziative di prevenzione, sensibilizzazione e formazione verso i propri collaboratori, ma anche rispetto alla propria rete di riferimento.
Secondo la più recente stima dell’Istat, il fenomeno dei ricatti sessuali sul luogo di lavoro ha interessato 1 milione 173mila donne per essere assunte, per mantenere il posto di lavoro o per ottenere progressioni nella carriera. Tuttavia, nell’80,9% dei casi, le vittime non ne hanno parlato con alcuno sul posto di lavoro e pochissime hanno denunciato il fatto.

«Quello delle molestie nei luoghi di lavoro rimane uno dei problemi chiave da affrontare anche in Friuli Venezia Giulia - sottolinea Nunin - perché i casi ci sono ma poi raramente si traducono in denunce. La formazione, la conoscenza del fenomeno e la sensibilizzazione capillare sono fondamentali».
«La decisione di sottoscrivere l’accordo - spiega il presidente dell’Ires Fvg Canciani - formalizza un impegno che in realtà portiamo avanti da anni. L’attenzione alle politiche di pari opportunità e alla valorizzazione delle differenze di genere è presente non solo nella gestione interna delle risorse umane, ma anche nelle nostre attività di ricerca e formazione. Da anni abbiamo inserito un modulo di pari opportunità nei nostri corsi e abbiamo aderito a Carta di Pordenone-Media e rappresentazione di genere, il protocollo d’intesa per una corretta rappresentazione di genere nella comunicazione».
«Si tratta di un’adesione molto importante da parte di una nostra associata – sottolinea Federica Visentini, referente delle relazioni industriali di Legacoop Fvg - poiché rende sempre più operativo il protocollo e contribuisce concretamente a diffonderne i principi anche attraverso la formazione».