Ater: Shaurli, Fedriga gioca a tre carte coi soldi dei cittadini. “Ora aspettiamo ‘mandato zero’ per i consiglieri regionali”

"Noi li avevamo aboliti, Fedriga rimette i consigli di amministrazione nelle Ater come già fatto in altre partecipate regionali, e pretende pure di far credere alla gente che si risparmia. come giocare alle tre carte coi soldi dei cittadini". Lo afferma il segretario regionale Pd Fvg replicando al presidente della Regione Massimiliano Fedriga, il quale ha difeso la decisione di "affidare la gestione delle quattro Aziende ad altrettanti Consigli di amministrazione".
"E’ la prima volta che mi capita di sentire che moltiplicare le poltrone fa risparmiare ma – rileva Shaurli - ormai pare sia tutto sdoganato, anche le bugie più clamorose. Aspettiamo solo che con la fondamentale figura del portavoce del Presidente del Consiglio, a quasi 100mila euro di soldi pubblici, arrivi anche la proposta del 'mandato zero' per i consiglieri regionali. Tutto per risparmiare s'intende”.
Per il segretario dem “con l'assalto di Fedriga alle Ater si riducono i direttori, che sono professionisti competenti e conoscono il territorio con le sue problematiche abitative, e si vuol far credere ai cittadini che saranno meglio rappresentati dal sottobosco della politica, quello che magari non è riuscito a farsi eleggere, piazzato nei Cda. A partire magari dalla montagna, dall'Isontino e dal Pordenonese, spogliati completamente di qualunque ruolo”.