Dal Zovo: “Centrodestra nega risorse a Reddito di libertà per donne vittime di violenza”

“Siamo rimasti stupiti, in senso negativo, dal voto contrario del centrodestra al nostro emendamento che intendeva integrare il finanziamento statale per il cosiddetto Reddito di libertà a favore delle donne vittime di violenza”. Lo afferma la consigliera regionale del MoVimento 5 Stelle, Ilaria Dal Zovo. “Si tratta di una misura finalizzata a favorire l’indipendenza economica e la realizzazione di percorsi di autonomia e di emancipazione delle donne che hanno subito violenza e si trovano in condizioni di particolare vulnerabilità o in condizione di povertà – spiega Dal Zovo -. Il primo riparto nazionale ha destinato alla nostra regione 54 mila euro, che coprono 11 richieste quando solo a Trieste ce ne sono 25”. “La nostra proposta mirava a rimpinguare le risorse a favore di questo intervento, in modo da dare risposta a un numero maggiore di domande e in attesa di un eventuale e auspicabile nuovo riparto a livello nazionale” aggiunge la consigliera M5S. “Lascia interdetti come il centrodestra abbia compattamente votato contro questo emendamento – conclude Dal Zovo -. La battaglia contro la violenza sulle donne si porta avanti con provvedimenti e risorse, non soltanto con le belle parole. Non c’è stato nemmeno un parere durante la discussione generale, da parte dell'assessore: solo un no impresso su un foglio stampato. Ci viene sempre detto che non proponiamo nulla, accusa che anche in questa occasione si dimostra non vera. E anche davanti all'ennesima proposta fatta, la risposta del centro destra è stata un semplice no”.