La sponsorizzazione natalizia per la strenna de Il Piccolo non fu una estorsione. Archiviata l’indagine sul Direttore Possamai

L’ex direttore de Il Piccolo di Trieste Possamai non estorse 40mila euro alla Rizzani de Eccher, sotto forma di sponsorizzazione di una strenna natalizia, promettendo che il giornale non avrebbe scritto nulla su un’inchiesta per supposte collusioni mafiose che riguardava l’impresa di costruzioni friulana. Chiusa con sentenza di assoluzione la vicenda  perchè il fatto non sussiste. Come è noto al giornalista veniva contestato il reato di estorsione, relativo a una sponsorizzazione di 40 mila euro garantita dall'impresa Rizzani De Eccher per l'edizione del libro strenna natalizio dedicato nel 2014 alle ricette inedite di casa Svevo. Al pronunciamento si è il giunti nei giorni scorsi con rito abbreviato ristabilendo la verità su una vicenda che tanto clamore aveva suscitato. All’ex direttore del Piccolo di Trieste veniva infatti contestato il reato di estorsione, relativo a una sponsorizzazione di 40 mila euro garantita dalla impresa Rizzani De Eccher per la edizione del libro strenna natalizio dedicato nel 2014 alle ricette inedite di casa Svevo. Il libro, regalato a tutti i lettori del Piccolo e pubblicato a dicembre 2014 con una tiratura di 35mila copie è emerso essere una tradizionale strenna che a ogni Natale il Piccolo faceva ai lettori e la somma di 40 mila euro serviva interamente per coprirne le spese. Per cui al di la di ogni dubbio il direttore Possamai non poteva averne tratto alcun beneficio personale. Anche la deposizione dell’imprenditore Claudio De Eccher nel dibattimento ha chiarito il reale spirito della sponsorizzazione attuata volontariamente senza alcuna costrizione.