Risposta della Lega di Muggia alla nota espressa da Rifondazione Comunista su Paolo Polidori

Riceviamo è pubblichiamo:  "È quantomeno comica la dialettica all’interno del centrosinistra muggesano, che sulla stampa si è espresso su Paolo Polidori. A parlare in una nota è Tullio Pantaleo Commissario Lega Salvini Premier Muggia.  Se da un lato  cercano di esorcizzare la prossima sconfitta, affermando che è un “estraneo”, dall’altro è il primo punto all’ordine del giorno delle discussioni politiche tra le segreterie. La realtà è ben diversa. Rifondazione Comunista e il centrosinistra sanno bene che Paolo Polidori ha un legame molto forte con Muggia, sia personale che professionale. Qui ha fatto nascere e crescere le figlie, qui ha costruito la sua attività imprenditoriale, contribuendo alla crescita economica del territorio. Ed è proprio l’attaccamento a Muggia ad averlo spinto a mettersi a disposizione per cambiare il trend di declino che ha imboccato la città con le amministrazioni di centrosinistra.
Il centrodestra unito con Paolo Polidori è seriamente impegnato a far tornare Muggia a crescere così come era avvenuto con le amministrazioni di centrodestra. Tutto questo va sommato all'importante esperienza politica ed amministrativa di Paolo Polidori, già assessore Regionale ed ora vicesindaco ed assessore al Bilancio del Comune di Trieste, tra i più virtuosi d’Italia per gestione delle risorse pubbliche, in un momento particolarmente difficile come questo della pandemia. Gli attacchi alla persona da parte di Rifondazione Comunista, quindi, dimostrano solo la mancanza di argomenti di una politica di retroguardia e sono tipici di un atteggiamento da regime che, non potendo contrastare sul merito il dinamismo del centrodestra, presenta critiche sul piano personale. Attacchi che mostrano chiaramente, da parte del centrosinistra, insicurezza e paura".