Passa la norma regionale FVG per rimborsabilità dell’olio di cannabis terapeutico nella terapia del dolore

“Bene l’individuazione di un laboratorio per la realizzazione di olio di cannabis terapeutico da erogare con oneri a carico del Servizio sanitario regionali”. Lo affermano i consiglieri regionali del MoVimento 5 Stelle dopo l’approvazione in Commissione di un apposito emendamento all’assestamento di bilancio. “La richiesta di prevedere il rimborso dell’olio di cannabis è sempre stata una battaglia che il MoVimento 5 Stelle ha portato avanti con determinazione – continuano i portavoce -. Già nel 2016, infatti, presentammo un ordine del giorno collegato alla legge si stabilità 2017 che conteneva questa proposta ma che non fu accolto”. “Abbiamo inoltre sostenuto convintamente la petizione, presentata a febbraio dello scorso anno con più di tremila firme, che chiede appunto la rimborsabilità dell’olio di cannabis a scopo terapeutico – aggiungono gli esponenti M5S -. Una battaglia di civiltà che finalmente si inizia a concretizzare e che darà una speranza a tutti i pazienti che ne hanno bisogno”. E' stato semplificato e regolato l’accesso alla terapia con olio di cannabis per i pazienti del Fvg. Ne hanno dato notizia Simona Liguori consigliere regionale dei Cittadini e il gruppo consiliare del M5s. “Sin dall’inizio della legislatura mi sono presa a cuore questa battaglia e l’emendamento non può che essere considerato un traguardo raggiunto per i tanti malati che utilizzano tale farmaco per la terapia del dolore". Così la consigliera regionale dei Cittadini Simona Liguori in merito all’emendamento all’assestamento di bilancio sull’individuazione di un laboratorio in Regione Fvg per la titolazione dell’olio di cannabis terapeutico con oneri a carico del Servizio sanitario regionale e non dei malati. Risale al 20 febbraio 2020 la presentazione in consiglio da parte di Liguori della petizione, firmata da 3.384 cittadini, supportata in primis dalla Associazione Tutela Diritti del Malato, per ottenere la rimborsabilità del olio. Solo pochi mesi fa in terza Commissione era stato audito il primo firmatario del documento, Massimo Tamburlini. “Ora finalmente le cose si sono sbloccate grazie anche alla tenacia dei malati e dell’Associazione che il 28 maggio di quest'anno ha organizzato un flash mob davanti al palazzo della Regione di Udine per sollecitare la politica a decidere" conclude Liguori.
Soddisfazione anche dal M5s Fvg: “Bene l’individuazione di un laboratorio per la realizzazione di olio di cannabis terapeutico da erogare con oneri a carico del Servizio sanitario regionali”. Lo affermano i consiglieri regionali del MoVimento 5 Stelle dopo l’approvazione in Commissione di un apposito emendamento all’assestamento di bilancio.
“La richiesta di prevedere il rimborso dell’olio di cannabis è sempre stata una battaglia che il MoVimento 5 Stelle ha portato avanti con determinazione – continuano i portavoce -. Già nel 2016, infatti, presentammo un ordine del giorno collegato alla legge si stabilità 2017 che conteneva questa proposta ma che non fu accolto”. “Abbiamo inoltre sostenuto convintamente la petizione, presentata a febbraio dello scorso anno con più di tremila firme, che chiede appunto la rimborsabilità dell’olio di cannabis a scopo terapeutico – aggiungono gli esponenti M5S -. Una battaglia di civiltà che finalmente si inizia a concretizzare e che darà una speranza a tutti i pazienti che ne hanno bisogno”.